Advertisement
Bolzano

Don Bosco, bando per la gelateria

Il Comune valorizza il chiosco di via Milano, a fianco del campo di calcio e della ciclabile. Autorizzato in sanatoria, rimarrà un esercizio pubblico.
Advertisement

Il Comune di Bolzano vuole valorizzare il chiosco - finora utilizzato come gelateria - in via Milano, nel rione Don Bosco, nell’ambito di una nuova concessione ai privati. L’amministrazione ha pertanto pubblicato un avviso di indagine di mercato esplorativa. Il bando scade il 15 marzo ed è stato ideato per raccogliere le manifestazioni di interesse degli operatori “contenenti soluzioni tecnico-progettuali per la valorizzazione e concessione in uso” dell’immobile.

Il bene in questione è situato in via Milano 192/A, accanto al campo di calcio e alla ciclabile. È costituito, precisa il municipio, “da una platea di fondazione per l’installazione di un prefabbricato indipendente di proprietà comunale utilizzato sino ad ora come bar-gelateria, che si sviluppa al piano terra, dotato di area circostante da adibire a giardino di pertinenza”. Inoltre, il chiosco si trova a ridosso di un’ampia zona sportiva di proprietà comunale attrezzata per attività sportive e ricreative.

Le offerte dei privati dovranno includere uno studio di massima sull’ammodernamento della struttura, un business plan e il piano economico-finanziario per la gestione futura

Le offerte dei privati dovranno includere alcuni documenti: uno “studio di massima relativo alla sistemazione, all’ammodernamento e quindi alla valorizzazione del chiosco”, con l’obiettivo del suo “recupero funzionale”, il business plan “da cui poter evincere la compatibilità tra gli obiettivi che il provato intende raggiungere con l’apertura del nuovo esercizio pubblico e i costi di investimento necessari per la ristrutturazione”, infine il piano economico-finanziario per “valutare la fattibilità economica del progetto imprenditoriale nel suo complesso”.

Si precisa che l’immobile dovrà essere destinato “ad uso esclusivo di esercizio pubblico”. Il termine per le domande sono le 12 del 15 marzo 2019. Dal bando si evince che l’attuale chiosco edificato per una superficie coperta 82,5 metri quadrati e una cubatura di 277 metri cubi era stato autorizzato in sanatoria nel 2006.

Advertisement

Verknüpfte Artikel

Bitte melden Sie sich an, um Kommentare zu verfassen.

Advertisement

Meistkommentiert

Gesellschaft
29
Gesellschaft
16
Gesellschaft
7

Meistgelesen

Wirtschaft
5
Gesellschaft
16
Wirtschaft
Wirtschaft
3
Gesellschaft
1

Mach mit!

Registrieren oder Anmelden